A seconda dei tassi di visualizzazione e di coinvolgimento, guadagnerai da 100 a 10.000 dollari al mese.

YouTube dà ai creatori la prospettiva di guadagnare fino a 10.000 dollari al mese per la pubblicazione di video sul suo clone TikTok, YouTube Shorts. Questo proviene dai 100 milioni di dollari di YouTube Shorts Fund che saranno distribuiti nell’arco di un anno.

Video brevi, alta posta in gioco

Non tutti i creatori su YouTube Shorts hanno diritto a ricevere un assegno di 10.000 dollari. la quantità di denaro che si guadagna dipende dall’impegno della comunità e dal numero di visualizzazioni che si spalano.

YouTube ha delineato tutta la piccola stampa durante un post sul blog di YouTube, notando che i creatori possono guadagnare ovunque da $ 100 a $ 10.000 durante un mese. Oltre al numero di visualizzazioni e all’impegno, i pagamenti dipendono anche dalla posizione del tuo pubblico e da quanti creatori stanno facendo Shorts.

Per qualificarsi per il fondo, i tuoi upload devono essere originali. Questo suggerisce che non si possono ripubblicare da altre piattaforme, come TikTok o Instagram. I creatori devono anche avere 13 anni o più e devono soddisfare le linee guida di YouTube.

Solo i creatori negli Stati Uniti, Regno Unito, Brasile, India, Indonesia, Giappone, Messico, Nigeria, Russia e Sud Africa possono godere del fondo. YouTube dice che espanderà l’ammissibilità a più paesi in futuro.

Le piattaforme continuano a distribuire incentivi per i creatori

Vi starete chiedendo: perché YouTube paga ai creatori così tanti soldi per formare degli short? Questo è spesso parte degli sforzi di YouTube per estendere i contenuti di qualità su Shorts e costruire la audience per competere con TikTok.

LEGGI  YouTube sta testando i commenti a tempo su Android e iOS

YouTube ha annunciato il fondo di 100 milioni di dollari per gli short nel maggio 2021, che YouTube dividerà tra i creatori da ora fino a qualche volta nel 2022. Snapchat e TikTok hanno già iniziato a pagare i loro utenti per fare contenuti, rendendo YouTube un tocco in ritardo allo sport.

Snapchat attualmente divide 1 milione di dollari tra i creatori con le migliori prestazioni sulla sua funzione video di breve formato, Spotlight. Nel frattempo, TikTok vanta un Creator Fund di 300 milioni di dollari che la piattaforma distribuirà nei successivi tre anni.

Pagare per i contenuti garantisce la qualità?

La crescente popolarità di TikTok ha fatto sì che altre piattaforme sociali leggessero la mania dei video in forma breve. Sia Snapchat che YouTube sperano che fornendo agli utenti un incentivo, attireranno più creatori sulle loro piattaforme.

Ma anche se YouTube paga i creatori per la creazione di corti, questo non garantisce che la piattaforma farà scendere TikTok dal suo piedistallo. TikTok è già molto avanti nel mercato dei video in forma breve, per non parlare del fatto che è una piattaforma dedicata a questo tipo di video.

YouTube, Instagram e Snapchat potrebbero trovare difficile competere. Dopo tutto, ognuna di queste piattaforme ha inserito i video in forma breve come una sorta di ripensamento. Quindi gli utenti dovranno andare via da una piattaforma di video in forma breve fanatica per un’alternativa spogliata?